Diritto societario

Il diritto societario, giudiziale e stragiudiziale, rappresenta, da sempre, il mio settore di attività principale.

In particolare, mi sono occupato di:

  1. operazioni straordinarie di acquisizione, fusione e scissione di società industriali,  assistendo investitori, fondi di private equity, società target ed azionisti di minoranza nella strutturazione dell’operazione;
  2. assistenza ad investitori e fondi di private equity in due diligence legali finalizzate ad operazioni di acquisizione societaria;
  3. redazione, negoziazione di patti parasociali e strumenti alternativi ai patti parasociali;
  4. accordi di joint venture e patti accessori;
  5. cessione di quote sociali e azioni;
  6. operazioni di disinvestimento;
  7. ristrutturazioni di gruppi societari;
  8. partecipazione a Consigli di Amministrazione e assemblee, in particolare in presenza di pluralità di parti ed interessi;
  9. contenziosi tra soci, risolti non solo attraverso lo strumento giudiziale ma anche stragiudiziale, mediante il ricorso di accordi commerciali;
  10. operazioni di acquisizione di aziende o beni nel contesto di procedure concorsuali,
  11. assistenza in merito a piani di risanamento ex art. 67 Legge Fallimentare e accordi di ristrutturazione ex art. 182 bis Legge Fallimentare.

Si fornisce un elenco delle operazioni di recente seguite, anche attraverso la collaborazione con altri primari studi professionali:

  • assistenza al fondo texano di Private equity TPG Capital nella creazione di una Joint venture, Beta Renewables, da 250 milioni di euro con Mossi & Ghisolfi e più precisamente con la sua controllata Chemtex, per la commercializzazione di una nuova tecnologia che consente di produrre bioetanolo a partire da qualsiasi tipo di biomassa cellulosica (http://www.legalcommunity.it/grimaldi-leone-bifulco-e-vinson-elkins-nella-joint-venture-mossi-ghisolfi);
  • assistenza a Primus Management nell’acquisizione di una partecipazione di maggioranza in Primus Capital (già Omnia Factor), storica società di factoring partecipata da primarie banche e gruppi industriali. L’operazione è stata realizzata in parte mediante la sottoscrizione di un aumento di capitale di 4 milioni di euro ed in parte mediante l’acquisto diretto di azioni (http://www.legalcommunity.it/criscuoli-dagnino-e-libonati-jager-con-primus-management-primus-capital)
  • assistenza a favore di primaria società di costruzioni in attività volte alla cessione di assets, nell’ottica di una complessiva riorganizzazione del gruppo.